In ufficio come a casa. Il Salone Internazionale del Mobile 2017

Arredi flessibili per casa e ufficio direttamente dal Salone Internazionale del Mobile.

Sono numerose le aziende del settore arredo che propongono mobili per la casa e che contemporaneamente, si affacciano, sul mondo dell’ufficio. Sicuramente le tendenze di arredo attuali aiutano in questo senso: nel ambito del benessere in ufficio infatti, si parla spesso di accoglienza casalinga. Lo scopo è quello di mettere a proprio agio i lavoratori aumentando la sensazione di benessere per migliorare lo stile di vita dei dipendenti e, conseguentemente, dell’intera azienda.

E’ sempre più sottile quindi, la linea che divide i settori di arredo ufficio e arredo casa:  compaiono sui luoghi di lavoro elementi che potremmo vedere in un ambiente casalingo e viceversa, nelle abitazioni, troviamo arredi per il lavoro da casa, sempre più diffuso nell’ambito del lavoro flessibile.

Abbiamo raggruppato in questo articolo alcuni degli esempi di prodotti presentati al Salone Internazionale del Mobile che sono facilmente utilizzabili per l’arredo di ambienti lavorativi. Troviamo anche aziende che, scegliendo  di non partecipare alla biennale Workplace3.0,  hanno presentato prodotti specifici per l’ufficio direttamente nello stand al Salone Internazionale del Mobile.


Adrenalina

Duomo, Sly e Trafic

Adrenalina punta tutto sul colore con il concept Lost in colors. Arredi vibranti di colore che ben si adattano a uffici moderni e creativi.
La collezione di sedute Duomo che, grazie ai giochi di colore liberamente interpretabili, entrano facilmente in sintonia con spazi di lavoro o zone domestiche rigorose ed essenziali.  Curve piene e forma avvolgente sono i tratti principali delle sedute Sly. Due le versioni disponibili: con schienale basso o schienale alto, come un guscio che si schiude ad accogliere chi cerca un angolo raccolto o un’oasi di privacy. Entrambe sono caratterizzate da due piccole “finestre magiche” chiuse con corde colorate intrecciate, fessure che si aprono sul mondo esterno, ma che conservano discrezione e riservatezza spezzando con la loro sinuonisità il rigore degli schienali. Trafic è una collezione che si inserisce nella vita frenetica e nel ritmo digitale, tra individui in movimento, nel via vai degli aeroporti, delle stazioni e delle sale di attesa.

Lapalma

Lo stand Lapalma: una vista generale e l’allestimento per il tavolo Acca

Lapalma presenta al Salone del Mobile 2017 le sue proposte per il Light Office, frutto di un’indagine a tutto tondo sui nuovi modi di intendere e interpretare gli spazi di lavoro.  Tra le novità: ADD System, proposta modulare completa per spazi contract, che unisce in un unico sistema seduta, tavolo ed elemento contenitore, permettendo la più svariata composizione e personalizzazione. Novità assoluta il tavolo ACCA. Versatile, regolabile in altezza e smart, ACCA serve postazioni di lavoro sempre più mobili, leggere e connesse.   Altre novità, infine, riguardano il pannello divisore SCREEN che, per il Salone del Mobile, si arricchisce di una famiglia di accessori, pensati per un’area lavoro completa, costruita attorno e per la persona. Tutti gli accessori sono ricavati da un unica lamiera d’acciaio piegata senza saldature, verniciata in bianco o nero, e sagomata in modo da “appendersi” alla parte superiore del telaio dello SCREEN. Si va dal portapenne alla lavagna con vassoio e clip magnetiche, al leggio per libri, riviste e tablet, al portaoggetti fino all’appendiabiti.

Baleri

Lo stand Baleri e un dettaglio della poltrona Caprichair

L’azienda storica fondata nel 1984 ritrova vitalità ed inaugura alla Milano Design Week del 2017 una nuova fase di rilancio reinterpretando in veste contemporanea alcuni prodotti storici del brand. Una collezione di arredi versatili utilizzabile indifferentemente in casa, o in ufficio. A partire Caprichair, poltroncina dalla forma rassicurante ed invitante, quasi antropomorfa, esprime chiaramente la sua funzione e la versatilità d’impiego in ogni contesto. Cartoons, Compasso d’oro 1994, paravento autoportante in carta ondulata ricavata da pura cellulosa totalmente riciclabile e priva di residui inquinanti. Infine Tato, la collezione di ironici pouf con rivestimenti coloratissimi per un’infinita versatilità d’uso.

Pedrali

Lo stand di Pedrali con l’allestimento Solid Geometry

Pedrali celebra il suo 29° anno di partecipazione al Salone presentando  le nuove collezioni all’interno di un coloratissimo allestimento geometrico: Solid Geometry. I visitatori hanno ammirato le nuove collezioni avvolte in nicchie, situate in un percorso espositivo che richiama lo spazio virtuale degli istogrammi utilizzati in architettura.  Prodotti versatili e funzionali realizzati in legno, metallo, materiale plastico ed imbottito, che dimostrano e valorizzano l’ampia capacità produttiva dell’azienda . Tra le novità molte sedute: le sedie in legno massello Nym; la collezione Sunset, poltrone ispirate ai caldi climi del messico; Fox, poltroncine caratterizzate da un armonico mix di materiali, frutto della collaborazione con Patrick Norguet; Buddy, famiglia di pouf e tavolini dal carattere amichevole e versatile, disegnata da Busetti Garuti Redaelli ed infine il pannello fonoassorbente Snooze, primo progetto sviluppato con Marcello Ziliani, presentato nell’anno di Workplace 3.0.

Poltrona Frau

Due versioni di Cockpit, Jeff e Jay Lounge

Oltre 100 anni di storia e una nuova collezione attraverso cui il marchio italiano ridefinisce la propria tradizione. Progetti che aprono nuove prospettive ai modi di vivere la casa e gli spazi di lavoro.
La magistrale lavorazione della pelle, essenza del marchio, si unisce a tecniche innovative che scolpiscono i volumi delle poltrone Jeff e Jay Lounge di Jean-Marie Massaud. La maestria nelle imbottiture e nei rivestimenti disegna forme organiche e al tempo stesso scultoree.  L’alta artigianalità del marchio sa fondersi con le tecnologie più avanzate e affrontare una sfida complessa come la seduta per gli spazi di lavoro Cockpit, di Ferrari Design Centre, che nasce per celebrare i 70 anni della Casa di Maranello. Qui la ricerca di Poltrona Frau affronta una sfida complessa: costruire una struttura tridimensionale intorno al corpo, per rendere la poltrona qualcosa di diverso da una seduta dedicata allo spazio di lavoro.

Colos

Le sedute Split e Momo

Collezioni di qualità, interamente Made in Italy e firmate da giovani progettisti internazionali. Tutti i prodotti Colos si caratterizzano per un segno grafico pulito e discreto e sono altamente versatili e adatti a rispondere a  diverse esigenze.
Sedute leggere, colorate e moderne. La loro versatile personalità, determinata dalla sobrietà del disegno e dalla varietà di materiali, colori e versioni le rende facilmente collocabili in ambienti pubblici. Tra i prodotti presentati:  Vesper, sedie, poltroncine e sgabelli, impilabili e essenziali; Split, dalla scocca morbida ed elastica, mentre la base è rigida e resistente. Ne conseguono un notevole confort li dove richiesto ed una notevole resistenza li dove necessari. Infine Momo  una nuova collezione di sedute in cui si incontrano robustezza, durabilità, comodità, impilabilità, piacevolezza estetica e innovazione tecnologica.

Share Button