Il commercio mondiale degli apparecchi per illuminazione 2017

Battuta d’arresto per il commercio degli apparecchi d’illuminazione ma il trend rimane positivo.

CSIL rapporto illuminazione

Il commercio internazionale degli apparecchi per illuminazione ha subito una battuta d’arresto. Dopo un rallentamento nel 2015, nel 2016 sia le importazioni che le esportazioni si sono contratte rispettivamente del 2,4% e 6,2%.

Diversi fattori hanno concorso. In primo luogo, il rallentamento dell’economia cinese. Secondo, questo risultato si inserisce in una tendenza più generale che ha caratterizzato l’industria dell’arredamento e manifatturiera nel suo complesso negli ultimi due anni.

Infine, i prezzi delle innovazioni tecnologiche, che hanno permesso al settore dell’illuminazione un’ottima crescita negli ultimi 10 anni, stanno progressivamente diminuendo, determinando quindi un rallentamento dell’industria nel suo complesso. Tuttavia, il trend complessivo degli ultimi cinque anni rimane fortemente positivo: tra il 2011 e il 2016, le esportazioni sono cresciute con un tasso medio annuo del 9,2% (in dollari), le importazioni del 5,4%.

È quanto emerge da Il commercio mondiale degli apparecchi per illuminazione. Il rapporto, giunto alla XXII edizione, combina dati sull’interscambio commerciale (2011-2016) di 66 paesi, indicatori economici provenienti dai principali uffici statistici nazionali e internazionali, e più di 30 anni di esperienza di business intelligence nel settore dell’illuminazione. Il risultato è un’analisi approfondita del commercio internazionale degli apparecchi per illuminazione negli anni 2011-2016 e previsioni fino al 2021.

Ecco i principali risultati:

Nel 2016, i maggiori paesi esportatori di apparecchi per illuminazione erano Cina, Germania e Messico (che ha superato gli USA). Insieme rappresentavano il 64% del valore complessivo delle esportazioni mondiali;

Dopo anni di crescita sfrenata, nel 2016 le esportazioni cinesi hanno registrato una battuta d’arresto (-13% sia in dollari che in euro);

Tra i top 10 paesi esportatori, risultati molto positivi sono stati registrati da Polonia (+20,1%) e Messico (+11,5%); in misura minore da Germania (+4,6%) e Spagna (+4,8%);

Nel 2016, i principali paesi importatori di apparecchi per illuminazione erano Stati Uniti, Germania, e Regno Unito, che insieme assorbivano il 35% del valore delle importazioni mondiali;

Tra i top 10 importatori, i peggiori risultati sono stati registrati dagli USA (-9%) e dall’India (-15%), i migliori da Francia (6,6%) e Italia (+6,1%).

Per il rapporto completo CLICCA QUI

Credits immagine Designed by Freepik

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>