Presentato il nuovo Campus Humanitas University

Il nuovo complesso della facoltà internazionale di Medicina e Chirurgia, Infermieristica e Fisioterapia presso progettata dall’architetto Filippo Taidelli.

Tre edifici per 25 mila mq ospitano 1.200 studenti provenienti da 31 Paesi, docenti e ricercatori.

Presentato il nuovo Campus Humanitas University – facoltà internazionale di Medicina e Chirurgia, Infermieristica e Fisioterapia presso l’Humanitas Research Hospital – il complesso di edifici e verde progettato dall’Architetto Filippo.

Taidelli dello studio FTA: un articolato campus universitario composto da 3 nuovi edifici per circa 25 mila mq, all’avanguardia per i contenuti didattici e la sostenibilità ambientale.

Il complesso è stato progettato per ospitare 1.200 studenti provenienti da 31 Paesi, docenti, ricercatori, un Simulation Lab di 2.000 metri quadrati tra i più tecnologici e grandi d’Europa, aule high-tech, biblioteca digitale e residence. Sorge a pochi passi dai laboratori di Ricerca diretti dal Prof. Mantovani e dall’ospedale, che è parte integrante del campus come luogo di insegnamento per futuri medici, infermieri e fisioterapisti. L’investimento complessivo è stato di circa 100 milioni di euro.

Il nuovo Campus mette al centro il concetto di moltiplicare le occasioni di incontro e di contaminazione tra diversi saperi.

L’architettura, semplice ed essenziale, favorisce la funzionalità e la dissolvenza dei confini tra il polo didattico, quello di ricerca e l’hub polifunzionale: posizionati in una sorta di “triangolo della conoscenza” che parte dall’aspetto clinico per finire attraverso la didattica al laboratorio che è alla base della mission di Humanitas.

Il Campus è una composizione di volumi dalle tonalità calde, disposti intorno ad una piazza verde e inseriti in un grande parco pedonale, sul modello dei campus anglosassoni. Sito a Pieve Emanuele, a sud di Milano – tra capannoni industriali e il Parco agricolo Sud – il giovane ateneo privato dove la medicina si insegna in inglese è attiguo all’Humanitas Research Hospital di Rozzano.

Accanto al nuovo Campus sorgerà una residenza universitaria di 8 mila mq per 240 posti letto, progettata anch’essa dallo Studio FTA Filippo Taidelli – Architetto, a disposizione di studenti e ricercatori, la cui apertura è prevista per l’estate 2018.

Il progetto comprende tre volumi: l’edificio polifunzionale con mensa, biblioteca e funzioni comuni; il polo della didattica con aule, uffici ed il Simulation Center; i laboratori di ricerca che si organizzano intorno a una piazza aperta su una corte interna verde. Grandi vetrate rendono lo spazio fluido, caratterizzato da doppie e triple altezze e da ampie terrazze, utilizzabili all’occorrenza come aule all’aperto.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>