Leucos a Euroluce 2017 – Anteprima

LEUCOS e l’evoluzione della storica lampada da tavolo disegnata da Toso&Massari nel 1968.

Mancano pochi mesi ormai ad uno dei principali eventi Italiani per il settore dell’arredo e del design. Si tratta della 56esima edizione del Salone del Mobile.Milano quest’anno accompagnato dalle manifestazioni biennali Euroluce Workplace3.0.

Sono molte le aziende che, in vista dell’evento, comiciano a prepararsi anticipando nuovi prodotti che saranno presentati per la prima volta ai Saloni. Tra queste troviamo LEUCOS, azienda italiana leader nel settore dell’illuminazione, con la lampada AELLA e i suoi nuovi look.

AELLA, disegnata da Toso&Massari, porta il nome di un’amazzone mitologica. Questa importante storica lampada da tavolo di Leucos  affascina con il suo design essenziale e al tempo stesso sofisticato. Aella significa “tornado” e, infatti, il diffusore in vetro soffiato cristallo dalle forme morbide ed eleganti pare proprio materializzarsi da un turbine: da un punto, nello spazio, prende forma un suggestivo ed evanescente cono di luce che diventa fonte di armonia.

Aella da tavolo – Nuovo look

Nuova misura in versione scalata impreziosita dalle ultime tecnologie a LED e da diverse varianti colore della base.

L’innovazione tecnologica del circuito led dimmerabile della versione 2017 sposa l’arte millenaria della lavorazione del vetro soffiato veneziano per ridare vita a un oggetto di raffinato design e di intramontabile gusto contemporaneo.

Aella a sospensione

Una sospensione maestosa impreziosita dalle ultime tecnologie a LED e un design rigoroso che sembra farla fluttuare nell’aria.  3 nuove misure a sospensione in versione scalata impreziosita dalle ultime tecnologie a LED e da diverse varianti colore della struttura.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>