IoT Conference – 29 Novembre 2017 a Milano

Come orientarsi in uno scenario di grandi opportunità

IOT conferenceDopo il successo dell’edizione 2016 a Milano con più di 550 iscritti, l’evento convegnistico Internet of Things prosegue nel 2017 con quattro nuove tappe sul territorio nazionale a Torino, Bologna, Padova e Milano.

Dalle applicazioni industriali a quelle legate alla salute delle persone, dalla logistica alle Smart City, dal monitoraggio delle infrastrutture e dell’energia a nuove e più pervasive possibilità di relazione con il cliente, dall’automobile agli ambienti domestici e di ufficio.

L’Internet of Things è destinato a ridisegnare luoghi, cose e relazioni; alcune già gestite in parte con tecnologie proprietarie altre del tutto destrutturate, dando modalità univoche nella raccolta, nella memorizzazione e nell’elaborazione delle informazioni.

Per mettere in campo una nuova applicazione basata sulle logiche dell’Internet of Things e dell’Industrial Internet of Things occorre considerare molti fattori abilitanti: l’architettura a supporto della raccolta e della memorizzazione dei dati; la possibilità di utilizzare infrastrutture cloud per limitare l’investimento iniziale; gli standard più utili per agire in uno specifico ambito, anche alla luce delle possibilità di integrazione con sistemi di sensori esistenti; la valutazione del rischio e la conseguente strategia di sicurezza per la protezione dei dati e delle informazioni che viaggiano nelle infrastrutture IoT.

Architetture, standard e sicurezza sono i tre punti fondamentali in uno scenario di prima adozione dell’Internet of Things ed è prima di tutto importante tracciarne lo stato dell’arte.

Il convegno Internet of Things ha l’obiettivo di illustrare e approfondire diverse tematiche:

  • Quali sono le tecnologie più adatte per disegnare l’infrastruttura di supporto all’Internet of Things e all’Industrial Internet of Things;
  • In che modo le soluzioni cloud possono abilitare l’investimento iniziale di un progetto IoT;
  • Quando è possibile immaginare un’integrazione o un affiancamento delle soluzioni IoT con le infrastrutture di sensori già utilizzate;
  • Quali standard sono meglio utilizzabili nei diversi ambiti applicativi dell’IoT;
  • La valutazione del rischio dell’IoT;
  • Come implementare un’efficace strategia di protezione dei dati end–to-end (dalla raccolta all’elaborazione) in un progetto IoT;
  • L’ambito applicativo Energy nell’ottica delle Smart City;
  • La tutela della privacy e della proprietà intellettuale nell’Internet delle cose.

Si parlerà di Industry 4.0 e Industrial Internet of Things con la viva voce delle principali associazioni dei produttori di macchine utensili e sensoristica: UCIMU, Anie Automazione e ANIPLA. Affronteremo lo scenario delle Smart City e delle applicazioni in ambito Energy con gli esperti della divisione Smart Energy dell’ ENEA. L’Istituto Superiore Mario Boella di Torino e la società NCP approfondiranno il tema delle infrastrutture e degli standard, in collaborazione con Studiolegale.it si parlerà di privacy e proprietà intellettuale.

 

Per maggiori informazioni >

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>