In Brasile, un ufficio “Made in Italy”

L’azienda i4Mariani arreda gli uffici di NGC do Brasil.

Il design Made in Italy dell’Azienda i4Mariani che, da sessant’anni, racconta la propria visione dell’abitare e la sua interpretazione degli ambienti lavorativi, sbarca ora in Brasile. L’azienda Brianzola arreda la sede di “NGC do Brasil” a Sao José dos Pinhais con un elegante gusto contemporaneo senza rinunciare alla funzionalità.

Raffinati pezzi di serie e realizzazioni su misura delineano in modo funzionale gli spazi lavorativi conferendo agli ambienti un allure ricercata.

Gli uffici operativi


Gli uffici operativi sono arredati con la collezione Blade disegnata da Matteo Nunziati.
Un sistema completo per l’ufficio caratterizzato da linee geometriche sobrie ed essenziali. Gli spessori importanti e i volumi degli elementi che compongono i piani dei tavoli e dei mobili accentuano la qualità e la forte struttura di ogni pezzo. Dettaglio distintivo è una striscia di cuoio, materiale da sempre identificativo dell’azienda, che come una lama divide, interrompe e attraversa le superfici emozionando lo spettatore.

Gli uffici direzionali

Per gli  uffici direzionali è stata scelta la collezione Ares personalizzata con finitura in noce canaletto. Mobili dalle forme elementari ma classiche. Gli spessori  decisi degli elementi, i materiali e gli intarsi di metallo sul bordo e di cuoio e legno sui piani, alludono ad una ricchezza ed una rappresentatività senza tempo.

Il piano del tavolo appoggia su quattro capitelli sorretti da gambe squadrate. Distacchi metallici simmetrici rispetto al proprio asse verticale e a quello orizzontale sono la schematizzazione geometrica della testa di un ariete o di quelle decorazioni che ritmavano le cornici e le fasce nell’architettura classica.

Aree relax

Infine, le zone relax sono arredate con le poltrone iconiche Oyster Light disegnate da Mauro Lipparini.

Un guscio sottile e sospeso che si definisce attraverso gli stessi elementi che lo costituiscono: materia e forma. Due fogli di cuoio continuo, stirati, nervati, sapientemente lavorati prendono le forme concava e convessa ed insieme unite a sandwich rendono Oyster Light un guscio solido e stabile. Sorprende la leggerissima compattezza generata dalla tecnica e le caratteristiche proprie del materiale, il cuoio, rendono Oyster Light tesa e cartilaginosa dalla inaspettata flessibilità al tatto.


Credits: ph. Silvio Aurichio

Progetto Luiz Volpato Arq

 

Share Button