Il complesso per uffici che gioca con la luce 

Apparecchi iGuzzini scelti per creare gli effetti luminosi di un nuovo complesso di uffici a Shanghai.

Giocare con la luce, utilizzando la basica e semplice forma di un quadrato per l’edificio “onCube” a Shanghai, progettato dallo studio tedesco GMP (Meinhard von Gerkan, Nikolaus Goetze, Magdalene Weiss).

La torre per uffici ha un’altezza totale di 90 metri e i 20 piani si innalzano assumendo la forma di due dadi di identiche dimensioni ed è ricoperta da una griglia, di alluminio bianco, composta da quadrati con il lato di 4,20 metri che avvolge l’edificio come una tenda di tulle.

Il format grafico così preciso è replicato nell’interno: anche le finestre a doppio vetro che formano la “pelle” termica dell’edificio sono dominate dalla stessa griglia quadrata. Incorniciate da profili in alluminio nero, queste aree che riflettono, rinforzano l’effetto illusorio della tenda.

A metà dell’edificio, un interruzione della griglia crea una sorta di “girovita” che durante la notte è sottolineato da luce colorata blu.

L’illuminazione artificiale, su progetto dello studio Illumine, durante la notte enfatizza l’effetto tridimensionale: le lame di luce di circa 800 Trick di iGuzzini a 360° colpiscono le cornici dei quadrati che formano la griglia e sottolineano la sua profondità.

Il protocollo DALI e il sistema di controllo permettono di gestire le accensioni dei singoli apparecchi per muovere luce ed ombra sulla superficie: OnCube è ora parte significativa dello skyline di Shanghai di giorno con la sua solidità, di notte per i differenziati effetti luminosi.

Share Button