Un nuovo modello di Istituzione culturale: la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

La nuova casa Feltrinelli. Un edificio moderno ispirato alla tradizione del territorio.

fondazione-feltrinelli-milanoAll’interno dell’ampio processo di riqualificazione urbana che negli ultimi anni ha interessato la zona di Porta Volta a Milano svolge un ruolo determinante il nuovo edificio, casa della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.

Inaugurata il mese corso la nuova sede nasce con una vocazione specifica:  un nuovo modello di Istituzione culturale che guardi a quanto creato nei settant’anni di attività che la Fondazione ha alle sue spalle ma che si confronti allo stesso tempo con il mondo contemporaneo, lo sappia intercettare e portare a Milano.

Uno spazio inedito che si apra a tutto quanto non sia solo ricerca ed elaborazione ma anche azione, arte, narrazione per divenire, nella complessità della sua offerta, un luogo dinamico, in movimento, come l’autentica dimensione di cittadinanza dovrebbe essere.

Il progetto è stato curato dal prestigioso studio di architettura svizzero Herzog & De Meuron già vincitore di un premio Pritzker per l’architettura.

Ispirati alla semplicità e alla imponente scala delle strutture architettoniche che caratterizzano il paesaggio storico milanese, gli edifici gemelli della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e degli uffici di Microsoft Italia propongono un impianto ritmico e lineare che si caratterizza per il tetto a cuspide perfettamente integrato alla facciata.

Gli interni

Gli interni studiati per poter dialogare con l’architettura e le differenti destinazioni d’uso degli spazi sono stati arredati, tra gli altri, dalle aziende Unifor e Artemide, per l’illuminazione.

UniFor ha fornito gli arredi e i sistemi di partizione degli ultimi tre piani con prodotti di serie e con elementi eseguiti specificatamente per questo progetto. In particolare, i due piani destinati agli uffici sono suddivisi da pareti a tutta altezza adattate alle esigenze specifiche del progetto, con struttura in alluminio naturale fissata a soffitto e pannellature vetrate inserite a scomparsa a pavimento.

fondazione_feltrinelli_unifor

Artemide ha sviluppato proposte di illuminazione flessibili, dinamiche e capaci di definire gli ambienti nei differenti momenti della giornata, assicurando elevate performance tecniche e piacevoli atmosfere luminose.

Tra le lampade utilizzate troviamo  Unterlinden e i proiettori Picto High Flux che illumina con eleganza e flessibilità l’ingresso al Foyer della Fondazione Feltrinelli, la libreria e la caffetteria al piano terra.

fondazione_feltrinelli_artemide2

Negli ambienti degli uffici del terzo e quarto piano il sistema Algoritmo definisce un’illuminamento uniforme perfetto per gli spazi di lavoro dove ogni postazione è supportata anche dalle task light Demetra tavolo.

Ma è nella biblioteca all’ultimo piano che il progetto illumino-tecnico trova la sua massima espressione, in termini di emozione e percezione scenica dello spazio, dialogando con le grandi vetrate che caratterizzano la struttura dell’edificio.
Una cascata regolare di più di 100 Unterlinden anima con leggerezza lo spazio.

Una speciale versione di Unterlinden tavolo, studiata appositamente per le postazioni di lettura, anticipa l’evoluzione di questa famiglia di apparecchi: un progetto molto apprezzato per l’estetica minimale unita ad una forte caratterizzazione materica e a un alto valore illuminotecnico, perfetto per declinarsi in differenti versioni.

Il sito ufficiale della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli in Porta Voltawww.feltrinelliportavolta.it

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>